Sedie di design, i 10 (+1) modelli per interni ed esterni

Che siano per interno o per esterno, la scelta delle sedie per la propria casa non è mai facile o scontata. I modelli sono moltissimi e spesso non si sa quale decidere. Inoltre la sedia deve possedere determinate caratteristiche tecniche ed estetiche: – comodità – robustezza – resistenza agli agenti atmosferici – struttura adatta a sopportare pesi – corrispondere al tavolo con il quale la si abbina – adattarsi all’arredo circostante

Detto ciò, quale sedia posso scegliere per la mia casa? E per il giardino? Vediamo assieme…


Sedie di design per interni


Negli ultimi anni, lo stile moderno ha influenzato anche il settore dell’arredamento e, di conseguenza, i vari complementi per arredare una casa. Uno dei risultati sono le sedie di design per interno realizzate in tecnopolimero, policarbonato con struttura in acciaio.

Il tecnopolimero è un materiale dotato di elevate caratteristiche fisico-meccaniche (rigidità, tenacità, duttilità, lavorabilità, resistenza a temperature elevate, a carichi statici e dinamici e all’invecchiamento) tali da consentirne l’utilizzo in sostituzione dei tradizionali metalli.

Il policarbonato è un materiale completamente riciclabile, sicuro e resistente anche alla distorsione a caldo.

Come anticipato, scegliere le sedie per gli interni della casa, come la cucina, non è facile. Le sedie moderne permettono di riprendere le tonalità dell’arredo presente oppure creare un contrasto di colori per dare all’ambiente una sua identità.


1. Miss B Antishock


Un modello estremamente semplice, ma raffinato è la sedia Miss B Antishock a quattro gambe o a slitta, con il telaio cromato nel colore trasparente oppure verniciato nella tonalità del bianco. La scocca in policarbonato e la struttura in acciaio assicurano resistenza e comodità.

Miss B a quattro gambe
Miss B a slitta



2. Wave


Altra sedia di design è la Wave con o senza braccioli. A seconda di come le si preferiscono, le gambe possono essere a slitta o quattro singole. La particolarità di questa sedia è il movimento a onde dello schienale e della seduta, unito a tantissimi colori abbinati al trasparente. Arancio, lino, rosso, antracite, qualunque sia la vostra tonalità preferita, verrà esaltata dal trasparente, regalando colore e allegria all’ambiente.
La scocca è in tecnopolimero co-stampato, mentre la struttura in acciaio, elementi di qualità e robustezza.

Sedia Wave con gambe a slitta

Sedia Wave con braccioli


3. Mannequin


Per chi adora il candore del bianco e non può fare a meno di uno schienale alto, la sedia di design Mannequin è la soluzione migliore. La scocca in tecnopolimero rinforzato con fibra di vetro e la struttura delle quattro gambe in acciaio cromato conferiscono eleganza e regalità non solo alla sedia stessa, ma anche all’ambiente circostante. E’ disponibile anche in diversi colori.

Sedia mod. Mannequin
Sedia mod. Mannequin


4. Zebra


La sedia Zebra si contraddistingue per la sua modernità e versatilità. Grazie alla seduta bianca e allo schienale colorato si adatta molto bene ai colori presenti senza creare uno stacco. Infatti, è possibile scegliere tra il rosso, l’arancio, l’antracite, il tortora, il fiordaliso, tutti abbinati al bianco. Che la si preferisca con braccioli o senza, la struttura è forte e resistente grazie all’acciaio cromato, mentre la scocca viene realizzata in polimero. Per chi invece non amasse il bicolore, può tranquillamente scegliere il modello in tecnopolimero dove schienale e seduta sono dello stesso colore: antracite, azzurro, tortora, arancio o lino.

Sedia mod. Zebra
Sedia mod. Zebra bicolore


5. Diva


Non a caso la sedia Diva porta questo nome, è un modello che si fa notare in qualsiasi ambiente lo si collochi. Si caratterizza per il gioco a doppio colore: il cromato unito al lino o all’antracite nella versione Diva Star, il trasparente combinato a una varietà di colori nel modello Diva classico oppure tinta unita. Entrambi hanno la seduta in tecnopolimero rinforzato con fibra in vetro, schienale in policarbonato e gambe in alluminio.

Sedia mod. Diva bicolore
Sedia mod. Diva bicolore



Sedie di design per esterni


Sia che le si utilizzi in giardino o sul terrazzo, le  sedie da esterno non sono meno importanti di quelle per interno. 
Perfette per godersi un po’ di tranquillità oppure per invitare gli amici a cena in una serata estiva, le sedie di design non passano inosservate anche negli ambienti esterni, al contrario arricchiscono e impreziosiscono il vostro outdoor, facendolo risaltare.
Tutti i modelli sono realizzati con materiali resistenti agli agenti atmosferici per garantire la loro durata nel tempo.

1. Igloo Chair


Questo modello è realizzato in policarbonato, ideale per sopportare gli agenti atmosferici. Il suo punto forte sono le linee semplici abbinate al trasparente che dona eleganza e modernità, ancora di più se nella tonalità trasparente rosso o trasparente fumè.

Sedia mod. Igloo Chair – trasparente rosso
Sedia mod. Igloo Chair – trasparente


2. Vanity

All’opposto della sedia Igloo, troviamo il modello Vanity. Anch’essa con struttura in policarbonato, ma a differenziarla sono i braccioli che la rendono raffinata, quasi sofisticata. Troviamo la versione trasparente, trasparente fumè oppure tortora o bianco pieni.

Sedia mod. Vanity – trasparente
Sedia mod. Vanity – bianca


3. Lucrezia


La sedia Lucrezia è la miglior alleata di chi non può fare a meno dello schienale alto. Con o senza braccioli, il suo punto di forza è la struttura intrecciata in tecnopolimero e i colori in cui è possibile sceglierla. Lino, tortora, antracite, bronzo, tonalità chiare e scure forti per risaltarne la qualità e l’accuratezza con la quale è stata realizzata. Una sedia di stile, senza dubbio.

Sedia mod. Lucrezia con braccioli
Sedia mod. Lucrezia senza braccioli


4. Ola


La sedia Ola garantisce il massimo della comodità per rilassarsi, magari sorseggiando un buon drink. La forma a poltrona e l’ampio schienale la rendono una delle sedie più amate per l’esterno. La varietà di colori è infinita: tonalità chiare o scure, ma tutte accese e vivaci: rosso, arancio, verde pistacchio, blu… La seduta in tecnopolimero, il telaio in metallo e le gambe in alluminio sono sinonimo di robustezza e stabilità. Inoltre, è possibile scegliere anche la versione ignifuga.

Sedia mod. Ola
Sedia mod. Ola


5. Olimpia


Altro modello molto apprezzato è la sedia Olimpia. Anch’essa dalla forma di una poltroncina, risulta confortevole già solo guardandola. La scocca è completamente intrecciata in tecnopolimero con le quattro gambe singole in alluminio. Modello versatile, infatti per rendere il giardino o la terrazza elegante, è sufficiente scegliere il colore più idoneo: con il bronzo, l’antracite o il lino, l’effetto chic è garantito.

Sedia mod. Olimpia – Lino
Sedia mod. Olimpia – Antracite


Gli sgabelli


Chi oltre al tavolo ha deciso di installare anche una penisola in cucina, non può non utilizzare degli sgabelli sui quali sedersi. Anche qui, le scelte sono infinite: trovare la giusta altezza, scegliere tra schienale basso o alto per essere comodi, senza dimenticare l’importanza dei colori. Tra i tanti, ritroviamo il modello Wave e il suo gioco di colori e trasparenze e lo sgabello Zebra con il suo double-color tra seduta e schienale. Lo sgabello Daylight invece ha una struttura in acciaio e sedile in policarbonato ed è caratterizzato da colori pieni come il rosso, il bianco o il nero oppure da tonalità meno appariscenti come il trasparente o il trasparente fumè. Il Diavoletto, girevole e regolabile in altezza con base e colonna in acciaio cromato e sedile in tecnopolimero verde, antracite o lino.

Sgabello mod. Wave
Sgabello mod. Zebra
Sgabello mod. Daylight
Sgabello mod. Diavoletto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *