Passione lettura: creare il nostro angolo perfetto

Vi ho già scritto di alcune mie passioni… Una radicata nel tempo e che ho trasmesso alla mia bambina di 7 anni è la lettura! Meravigliosa d’inverno sotto un plaid, deliziosa d’estate unita al dolce far niente. Per gli amanti della lettura trovare un angolino schivo e ombroso in giardino o pensare una zona del terrazzo in modo da  leggere tranquilli non è affatto semplice come si vorrebbe. Occorre  riservatezzailluminazione, una seduta comoda, uno sgabello per allungare le gambe e un punto dove poggiare libro, sfizi, una tazza di caffè, blocchi per appunti, matite e nel mio caso i miei coloratissimi occhiali; e per i più elitari coperta leggera e cappello parasole.

 

Creare un funzionale angolo lettura

Ecco qualche idea per creare un angolo lettura comodo e funzionale. Con i giusti accorgimenti si può inserire un’illuminazione che consenta l’uso anche dopo il tramonto e come protezione dalle zanzare.

Torce e candele!

Ammettiamolo: non si può desiderare di più sia per chi è solo sia per chi desidera creare un momento romantico! Pensate a una piccola pergola, o pergolato, o gazebo  … Un classico ben realizzato e armonioso: una pergola di dimensioni davvero ridotte, che filtra la luce e rende agevole la lettura. Fondamentale la presenza del tavolino, su cui appoggiare le mille cose che il lettore incallito si porta dietro circondandosi di fiori e profumi, e con indispensabili poggiapiedi.

Durante la lettura verrà spontaneo scivolare un po’, accoccolarsi sulla sedia o sulla panca e il poggiapiedi ci aiuta a non rotolare giù e a non accavallare le gambe, già provate dal caldo. In spazi ricavati come giardini piccoli, terrazzi o punti visibili, la privacy è una nota dolente. Usate rampicanti leggeri e arbusti densi e sempreverdi per immergere un divanetto o una poltroncina tra le fronde. Orientate il divano in modo da poter osservare i punti di passaggio senza che gli osservatori vedano voi. Scegliete sempre panche o divanetti con schienali piuttosto alti, molto più comodi. Possono essere di legno, non imbottiti: l’aggiunta di cuscini e stuoie li renderà cool e potranno essere lasciati all’aperto anche nei mesi freddi. L’inclinazione della luce sulla pagina è una questione da trattare con cura. Troppa disturba, specie se le pagine sono patinate. Se il vostro angolo lettura è immerso nel sole, provvedete a un tendaggio, a una piccola pergola o a un ombrellone orientabile. La terrazza offre un po’ meno privacy e fascino di un giardino e sovente rende necessario condividere gli spazi. Con fantasia e senso di adattamento potrete usare un tavolo e le sedie vuote possono diventare librerie e poggiapiedi. L’ombrellone o la tenda a rullo garantisce non solo riparo dagli sguardi indiscreti, ma anche dal sole e possono essere una nota di colore, unita a tanti fiori, per rallegrare un’estate in città. Per i veri cultori della lettura all’aperto uno scaffale permanente in giardino o in terrazza è un vero sogno: realizzabile se si dispone di un bel porticato, di un giardino d’inverno, di un gazebo o di una copertura efficiente da vento e pioggia. In caso opposto una piccola scaletta decorativa farà il suo dovere e potrà essere ritirata in caso di maltempo.