Soggiorni moderni

 

 

 

Come poter rendere il proprio soggiorno più moderno?

Buonasera cari lettori del nostro Blog,

per la categoria regole di stile oggi desidero illustrarvi come poter creare, o meglio rinnovare, il vostro soggiorno.  Innanzitutto occore sapere cosa impera oggi come linea di design, come colori e come forme. Orbene, oggidì tutto l’arredamento tende a presentarsi, per la maggiore ovviamente, nel modo più essenziale possibile, con forme dalle linee pulite, nette e senza fronzoli. Infatti la caratteristica del mobilio moderno è quella di concentrare il più possibile gli spazi e di creare prodotti che possano assommare più funzioni. Per quanto riguarda invece i colori, la tendenza è nel far risaltare il più possibile la luminosità della casa. Ed infatti i colori privilegiati sono tendenzialmente chiari, come il bianco (nella versione sia lucida che opaca) il cemento, il rovere naturale, e al limite il  noce. Tuttavia per spezzare la monotonia cromatica alcuni designer “spezzano” con alcuni elementi di colore più scuro, come l‘antracite Per le forme del mobilio da selezionare, come vedrete, non dipende tanto dallo stile prescelto, in quanto per i soggiorni moderni la scelta ricade sulla funzionalità estetica, cromatica e spaziale che detto elemento deve avere nell’economia della casa. Negli appartamenti contemporanei sono quindi abolite le enormi cristallerie dove si ripone l’argenteria o i piatti buoni “della domenica”, ricche di fronzoli e orpelli che appesantiscono eccessimante l’ambiente ove le famiglie passano la maggior parte del tempo insieme. Per riassumere, quali caratteristiche deve avere un soggiorno?

  • Avere un design dalle linee nette e semplici.
  • Colori luminosi e chiari, in modo da illuminare la casa
  • Forme funzionali per salvaguardare lo spazio e alleggerire l’ambiente.

Per darvi un idea di cosa cercare vi consiglio di andare a visionare le seguenti categorie del nostro sito:

La sezione tavoli e consolle

Infine per rendervi graficamente quanto ho cercato di spiegare scrivendo, salutandovi, vi lascio quattro immagini che riassumono quanto espresso in questo articolo!